in Senza categoria

brisi-estateLa Romagna è sicuramente molto famosa per la sua Riviera e per il mare che ogni estate richiama milioni di turisti. La Romagna sa però offrire molto di più. Nel suo entroterra può sfoggiare alcune perle dove natura, architettura, gastronomia e cultura si fondono per regalare emozioni uniche. E’ questo il caso di Brisighella (RA), il borgo medioevale e termale incastonato nel Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola, nell’Appennino Tosco-Romagnolo tra Ravenna e Firenze. Qui dai primi di luglio a Ferragosto sono in programma molti eventi che animeranno le serate estive. Eventi con cadenza settimanale che esalteranno l’atmosfera romantica del borgo associata alle sue bellezze architettoniche e naturalistiche (dalla suggestiva Via degli Asini, strada porticata sopraelevata, ai tre pinnacoli rocciosi su cui poggiano la Rocca Manfrediana, la Torre dell’Orologio ed il Santuario del Monticino e tutto intorno un mare di verde e di colline di ulivi), alla qualità dei ristoranti a quella dei prodotti tipici del territorio e dell’artigianato artistico.

I mercoledì “LA MAGIA DEL BORGO: Chitarra e Altro…”
6, 13, 20, 27 luglio, 3 e 10 agosto alle ore 21.30 nella Chiesa del Suffragio ci saranno raffinati appuntamenti di musica classica proposti da artisti di fama internazionale. La rassegna è patrocinata dal Ministero dei Beni Culturali e dalla Regione Emilia-Romagna.
i venerdì “BRISIGHELLA BORGO D’ARTE”
8, 15, 22, 29 luglio, 5 e 12 agosto dalle ore 19 nel centro storico mostra mercato, arte, antichità e brocantage; “Cinema sotto i Tre Colli” con proiezione e ambientazione pensata per film tematici, legati a particolari momenti della nostra storia italiana e al tema dell’”Armarcord”; “Teatro Ragazzi al Borgo” rassegna di spettacoli teatrali rivolti ai bambini e alle loro famiglie.
i sabati e le domeniche “Cene nel Borgo”
per tutta l’estate dalle ore 19.30 il centro storico si trasforma in un unico ristorante all’aperto per cenare e degustare negli angoli più suggestivi del centro storico.

I Sabati di luglio (1-8-15-29) musica dal vivo in piazza con giovani artisti. SERATA CONCLUSIVA DEI SABATI DI MUSICA A BRISIGHELLA con M+M (Massimo Marches e Federico Mecozzi) e MARIAPIA GOBBI acoustic DUO.  Si chiude in bellezza sabato 29 luglio la rassegna curata da Nicoletta Fabbri per la Proloco con gli ultimi due concerti nel suggestivo borgo medievale di Brisighella. La prima formazione sarà il Duo M+M. Duo d’eccezione con massimo Marches (cantante-chitarrista) e Federico Mecozzi (violinista e polistrumentista a fianco di Ludovico Einaudi), già coautori e sidemen del santarcangiolese Andrea Amati, si sono incontrati durante le varie collaborazioni, in studio o sul palco, con i principali cantautori della scena romagnolae non solo. In repertorio, insieme ad alcuni inediti, cantautori italiani e classici internazionali. La seconda formazione sarà il MARIAPIA GOBBI Acoustic Duo che ci proporrà le grandi melodie dei nostri tempi, dagli standards ai cantautori sul filo conduttore del jazz, del blues e del bossanova, con l’originalità e fantasia delle note di Filippo Olivucci che accompagnerà al piano.   I concerti avranno inzio alle ore 20,30 nel centro storico.

Inoltre, ci saranno due feste che coloreranno il centro storico.
Sabato 23 luglio si svolgerà, inoltre, “Brisighella Vintage”. Una serata glam dove vintage non è la nostalgia del passato ma una strada nel presente, un divertente modo per mescolare stili. Per tutto il centro storico cene open air e bancarelle rigorosamente vintage, ascoltando musiche, ricordando e rievocando in modo festoso gli anni 70 dove cresceva una nuova cultura fatta di nuove idee e nuove sperimentazioni.
Sabato 6 Agosto è in programma “Calici sotto i 3 Colli: le stelle nel Borgo”, che trasforma il borgo in una cantina a cielo aperto fra musica d’autore, degustazioni di vino e suggestioni agresti in collaborazione con il Festival Strade Blu.

ll sogno d’estate di Brisighella si concluderà ufficialmente lunedì 15 agosto alle ore 21 con un concerto di musica classica alla pieve di S. Maria Assunta in Tiberiaco, sulla vetta più alta della Vena del Gesso Romagnola, la cima di Monte Mauro.

Ti potrebbe interessare...

Scrivi un tuo commento

CONTATTACI

Vuoi contattarci in modo veloce? Scrivi qui

Non riesci a leggere? Cambia il testo captcha txt