Per la sua posizione, tra l’Emilia Romagna e la Toscana, e i buoni collegamenti stradali, Brisighella è un ottimo punto di partenza per svariate escursioni.

Per un rapido itinerario, la meta ideale è Faenza, città delle ceramiche, che dista solo pochi chilometri. Anche Ravenna e Firenze non sono distanti e la strada che porta al capoluogo toscano, attraverso il Passo della Colla, offre uno spettacolo fra i più affascinanti dell’Appennino. Firenze e Faenza, non sono raggiungibili solo in auto, ma anche percorrendo la caratteristica via ferroviaria che le collega direttamente via treno.

FAENZA A 12 KM

ceramiche-tradizionali-faenzaCittà di origine etrusco-romana, è nota nel mondo per la sua produzione di ceramica, la cui antica tradizione artigianale risale al XII secolo.

La ceramica, la sua tradizione e la sua cultura costituiscono tuttora il polo vitale della Faenza moderna, con il suo Museo Internazionale della Ceramica che conserva splendide collezioni di oggetti provenienti da ogni età e paese. Faenza però non è solo ceramica.

È una città impreziosita da elementi architettonici e urbanistici di grande rilievo, come la splendida Cattedrale, una delle più insigni espressioni di arte rinascimentale in Romagna.

Le due piazze centrali, il settecentesco Palazzo Milzetti, con gli ambienti interni decorati da raffinate tempere neoclassiche, l’elegante Teatro Masini, opera della seconda metà del Settecento.

Qui trovano la loro cornice ideale, eventi spettacolari come la rievocazione storica del Palio del Niballo, e sportivi, come la gara podistica della Cento Chilometri del Passatore.

Per maggiori informazioni su Faenza

 

RAVENNA A 42 KM

Basilica-di-SantApollinare-in-Classe-RavennaFamosa in tutto il mondo per i suoi mosaici. Ultima capitale, nel V secolo, dell’Impero di Occidente. È divenuta la prima città del Regno barbarico del goto Teodorico. Conserva in splendidi monumenti la testimonianza del suo ruolo di grande polo politico, commerciale e artistico nel susseguirsi di civiltà diverse.

In particolare, il periodo imperiale romano e la luminosa stagione in cui Ravenna divenne centro dell’Impero d’Oriente, alla metà del VI secolo, hanno lasciato nella città uno straordinario complesso di basiliche, battisteri, mausolei.

L’armonia dei moduli costruttivi classici si fonde con il fasto e lo splendore dei marmi preziosi e delle ricche decorazioni musive bizantine.
A pochi chilometri da Ravenna si apre una magnifica pineta e un lido sabbioso che percorre la costa dell’Adriatico.

Per maggiori informazioni su Ravenna

 

FIRENZE A 88 KM

FirenzeCittà di origine etrusca, Firenze si estende in quella ridente zona percorsa dall’Arno, circondata all’intorno dalle verdeggianti e fertili colline che rendono così particolare e suggestivo il suo territorio.

Firenze è un centro culturale di enorme importanza: basti ricordare l’Università degli Studi, il Conservatorio Musicale Cherubini, le manifestazioni musicali e tutte le altre a carattere culturale.

È certamente la componente artistica che fa di Firenze uno dei centri turistici più notevoli e più significativi.
Nei suoi musei, nelle sue Chiese, nei suoi Palazzi, sono conservati tesori inestimabili di ogni epoca e di ogni stile, si che visitandoli, si ripercorre idealmente il cammino stesso dell’arte.

Per maggiori informazioni su Firenze

 

CERVIA A 55 KM

mare-cerviaA 20 minuti da Ravenna incontriamo Cervia. Non è soltanto un grande centro balneare dalle spiagge larghe e sabbiose ma anche la città del sale.

È, infatti, tuttora esistente la sua millenaria salina, preziosa testimonianza della tradizionale raccolta e lavorazione del sale marino, praticata nei secoli fino ai tempi recenti.

Dal 1979 è stata istituita Riserva Naturale: un’oasi naturalistica che è stata preservata mantenendo una flora e una fauna tipica delle zone umide.

Oltre alle saline è possibile visitare i Magazzini del sale che, insieme alla Torre di S. Michele e alla Darsena, costituiscono lo scorcio più suggestivo del centro storico.

Per maggiori informazioni su Cervia

 

DELTA DEL PO A 60 KM

fenicotteri-parco-del-deltaIl Parco regionale del Delta del Po, istituito nel 1989, è il più esteso fra i parchi regionali. Esso comprende la parte meridionale dell’attuale delta padano, il “delta storico”, nonché una vasta porzione di zone umide collocate più a sud, di grande interesse dal punto di vista naturalistico.

Il visitatore stupirà di fronte alla grande varietà di ambienti e di attrattive culturali offerti da questo estremo lembo della pianura padana: si ritrovano qui, l’uno accanto all’altro, i relitti della primitiva macchia mediterranea e il bosco igrofilo che ombreggiava l’antica Padusa; le lagune litoranee, le valli salmastre e le zone umide di acque dolce.

Le sei stazioni in cui è suddiviso il parco sono agevolmente raggiungibili percorrendo la superstrada dei lidi Ferraresi, l’Autostrada A14 verso Ravenna o la Statale Romea, che attraversa gran parte dell’area protetta.

Per maggiori informazioni sul Parco